Vai al contenuto

CIAO COMPAGNO LUIS !

Luis Sepulveda nacque il 4 ottobre del 1949 nella città cilena di Ovalle.

Giovanissimo si iscrive alla Gioventù comunista e scrive per il quotidiano “Clarìn”. A vent'anni il suo primo libro di racconti, “Crònicas de Pedro Nadie” riceve il Premio Casa de las Americas e una borsa di studio per corsi di drammaturgia presso l'Università Lomonosov di Mosca.

Resterà nella capitale russa solo pochi mesi a seguito di uno scandalo per la sua relazione con l'insegnante di letteratura slava, che lo fa espellere per atteggiamenti contro la morale. Comincia la sua vita di errabondo. Torna in Cile, ma ha forti scontri con il padre e viene espulso dalla Gioventù comunista. Entra nelle file dell'Ejercito de Liberacion Nacional in Bolivia.

Tornato in patria scrive racconti, si diploma regista teatrale, fa il giornalista radiofonico, allestisce spettacoli, dirige una cooperativa agricola. Entra come membro del partito socialista nella guardia personale di Salvador Allende. Ribelle e anticonformista studia i maggiori pensatori di sinistra, finché nel 1973, con il colpo di stato di Augusto Pinochet, viene arrestato e torturato. Per 7 mesi è prigioniero in uno stanzino che non gli consente neppure di alzarsi in piedi. Amnesty International interviene più volte con appelli in suo aiuto e infine ne ottiene la liberazione a prezzo dell'esilio per 8 anni. Scappa in Brasile e poi in Paraguay, quindi è nella capitale dell'Equador dove riprende la sua attività di drammaturgo. Collabora con l'Unesco per cui studia l'impatto dell'occidente sulla popolazione di indios Shuar; vive in Amazzonia e da qui trarrà spunto per “Il vecchio che leggeva Romanzi d'amore”. Ottiene la cittadinanza del Nicaragua, si sposta quindi ad Amburgo e lavora assiduamente per Greenpeace fino al 1986.

Poi si trasferisce in Spagna.

È scrittore apprezzato soprattutto con il dolcissimo “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”, che è un successo mondiale.

Alcuni degli altri suoi successi sono:

* 1989 - Il vecchio che leggeva romanzi d'amore (Un viejo que leía novelas de amor)

* 1989 - Il mondo alla fine del mondo (Mundo del fin del mundo)

* 1994 - Un nome da torero (Nombre de torero)

* 1994 - La frontiera scomparsa (La frontera extraviada)

* 1995 - Patagonia express. Appunti dal sud del mondo (Al andar se hace el camino se hace el camino al andar)

* 1996 - Diario di un killer sentimentale (Diario de un killer sentimental)

* 1997 - Incontro d'amore in un paese in guerra (Desencuentros)

* 2002 - Jacaré - Hot Line (Yacaré - Hot Line)

* 2002 - Le rose di Atacama (Historias marginales)

* 2002 - Raccontare, resistere. Conversazioni con Bruno Arpaia

* 2003 - Il generale e il giudice (La locura de Pinochet)

 

R.i.p compagno ✊ Resistenza sempre !!!

Pubblicazione non periodica a cura di ass. culturale Proposta Comunista - Maggiora (NO) - CF e PIVA 91017170035 Privacy Policy